Non voglio ballare sulle ossa del licenziato Shalimov

Non voglio ballare sulle ossa del licenziato Shalimov. Nel calcio, non era un dilettante, ma chiaramente non aveva le competenze specialistiche necessarie e la forza per guidare e mantenere il “Krasnodar” a livello dei leader della Premier League. Questo risultò essere un problema serio.

Nel mese di agosto 2017 – perdita ospite “Crvena Zvezde” (2: 1) e la partenza dalla qualificazione della lega d’Europa.

A settembre – una sconfitta all’uscita da “Tom” (2: 1) e un attacco dalla finale 1/16 della Coppa di Russia.

Il “Krasnodar” ha dato “Super Series” di quattro sconfitte consecutive senza goal fatti: questa oscura punti d’epoca guadagnato “Zenith” (0: 2), “Arsenal” (1: 0), il CSKA (0: 1) e “Locomotive” (2: 0). Se discutiamo logicamente, è a questo punto della stagione che una mano manageriale dovrebbe pendere da uno specialista russo. Sergei Galitsky tollerato e non ha combattuto la pressione del pubblico – ha guardato tutte le partite, come al solito, a guardare il processo di allenamento; in quel momento era soddisfatto della preparazione della squadra, e Shalimov ha detto che il capo valuta non solo i risultati dei giochi ufficiali.

Cosa è successo ora – questa è la valutazione sobria e radicale della posizione della squadra in Premier League. Ma penso che sarà molto difficile risolvere la situazione del torneo, perché davanti ai “cittadini” sono in attesa dell’incontro con lo stesso “Zenith”, “Arsenal”, CSKA e “Locomotive”. Calendario infernale

In che modo l’head coach sostituto Oleg Fomenko gestirà questo traguardo? Ha lavorato come allenatore senior, assistente Shalimov, ma non ha mai lavorato come capo timoniere. Auguro buona fortuna a quest’uomo che è entrato in una situazione difficile.

I fan di “Krasnodar” hanno scherzosamente licenziato Shalimov. Galitsky apprezzava l’umorismo. Foto: Krasnodar, sud

Va bene se la squadra si scuote.

Un plus Shalimov in “Krasnodar” era nella sua immediatezza. E per convenienza sia per il reporter che per il proprietario del club: Igor ha analizzato correttamente e analizzato a fondo il gioco della sua squadra prima dei giornalisti, ha parlato onestamente, ha tirato fuori il primo pensiero dalla sua testa e non ha fatto furbo. Quando i calciatori hanno fallito, lui non li ha protetti, ma nel bel mezzo della stagione, chiamando i loro quartieri “nella media” – quindi una carica di motivazione, sarete d’accordo. Shalimov ha capito tutto, ha organizzato per Sergei Galitsky. Ma lui non ha corretto l’errore, il gioco non si arricchisce di idee personali e trasformare la vita di “Krasnodar” né in Europa, né in Russia.

La caratteristica principale del Shalimova lavoro in “Krasnodar” – il fatto che i tifosi della squadra del sud è ancora affettuosamente nostalgici elegante Oleg Kononov.