“Milano”, a puro carattere avvolto in suo favore pragmatismo

“Milano”, a puro carattere avvolto in suo favore pragmatismo “Juve”, allo stesso tempo arricchito CALCIO nuova bella storia (Bonucci obiettivo prima di spingere Chiellini e Barzagli, e poi inviato i fan sciacquare la bocca) e fornisce la pressione dentata e la motilità. Dopo la pausa, “Juventus” si è acceso: è ora di tirare fuori le tue tasche.

Allegri tirò fuori Douglas Costa, creando l’incubo Lichtsteiner. Successivamente, Cuadrado si presentò invece di sbuffare con cura e inutilmente nel centro di Mathewidi. E, finalmente, in tempo ha sostituito il Pyanich preparato con Bentankur fresco.

Gattuso ha gettato nel centro di Kalinich, che nel ruolo della classica Napa è inutile della 41enne Sheva. Il centro di Montolivo è stato aggiornato, rapidamente si è seduto sulla carta e ha consegnato la zona di supporto. E in ritardo con la sostituzione stanchi Hakan Çalhanoğlu che viziato nella selezione e strettamente tagliati fuori dal pullman per il secondo gol.

“Juventus” ha vinto la classe di allenatore, la superiorità della panchina e la capacità dell’azienda di unirsi e risolvere la partita in pochi minuti.

“Juventus” e “Milan” hanno misurato i banchi. Allegri è più lungo di Photo: Juventus, Tuttosport

Al mattino – un paradosso per le grandi partite – a Torino Allegri era molto contento e a Milano – Gattuso. reciproca soddisfazione è giustificata: i valori “Juve” solo la vittoria, e per la tifozerii calcio decente rosso e nero contro top club – il garante del futuro di Victoria.

“Juve” ha speso ancora una volta tanto potere nel vincere quanto necessario. Ma questa volta ho programmato di spendere di meno.

Per cominciare, non si scusa tanto il club come la squadra e l’allenatore “Amkar”. Quindi sarà corretto.

Conosciuto e la storia ad alta voce con il trasferimento del gioco a Mosca: Permiano giocato un partita in casa contro la “locomotiva” in Cherkizovo, perché il club bisognosi dalla parte inferiore della tabella Premier League non tenere traccia dello stato di tappeto erboso artificiale nel proprio stadio “Zvezda”, ha afferrato il divieto di funzionari e non è accolto gli interessi dei suoi giocatori e Vadim Evseev.