Le coperture per lesioni di Shaun Marsh per l’impegno imperfetto di Sportingbet testare errori di selezione

In secondo luogo, “il modo australiano” di scegliere squadre di cricket non è tanto confuso quanto completamente irriconoscibile dai decenni in cui il paese ha dominato il test Cricket. Completamente superata da 10 uomini e mezzo questa settimana, l’Australia sarebbe andata contro il pragmatismo terroso, vecchio stile, apparentemente il segno distintivo dell’era Darren Lehmann, bloccando e caricando con la stessa squadra per il test Hobart a partire da Sportingbet sabato se non fosse per un dito spezzato per aprire il battitore Shaun Marsh e il sospetto che Adam Voges potrebbe essere escluso con un infortunio al bicipite femorale.

L’assenza del malvagio batsman d’apertura e la possibilità che Voges si graffi troppo le maschere che cosa sarebbe stato un altro impegno frustrante per le cattive idee al tavolo di selezione.I giocatori arruolati – Joe Burns recentemente esiliato e Callum Ferguson ignorato da Sportingbet molto tempo – sicuramente deriverebbero un po ‘di umorismo oscuro dalla situazione.

Ma questo è un passo avanti. Quando Mark Waugh, selezionatore nazionale, ha preavvertito sabato che il Mitchell Marsh a tutto tondo non sarebbe stato eliminato dopo che il gruppo si era impegnato in una squadra di due test, l’idiozia intrinseca dell’approccio non fu accettata senza domande, ma fu accolta con un senso di deflazione dimissioni.

In questo caso, la necessità non ha allevato l’invenzione tanto quanto ha spinto le decisioni difficili che avrebbero potuto essere prese prima.I test “back-to-back” avrebbero dovuto chiedere flessibilità nel pool di giocatori disponibili, non un rigido impegno per la combinazione Sportingbet perdente e affaticata che ha lavorato per cinque giorni nel caldo soffocante di Perth.

Anche offerto in difesa del piano originale era l’idea che una garanzia di due giochi avrebbe dato ai giocatori una breve fiducia nel loro posto e promosso una “mentalità di squadra”.Anche questo non ha funzionato, e qualunque mentalità collettiva ha portato a questo spettacolo australiano sicuramente non merita comunque un’attenta conservazione.

Ed ecco il problema di dare ai giocatori un senso di “sicurezza” nel loro spot: del problematico ordine di battitura australiano, David Warner e Steve Smith sono inarrestabili, mentre Voges (37) e Marsh (33) sono sicuramente vecchi e abbastanza maturi a questo punto per Sportingbet conoscere la correlazione tra le singole prove e la selezione.Il che lascia Usman Khawaja, che è stato eliminato un Test fa in ogni caso, e Mitchell Marsh, che non è nemmeno un batsman esperto.

Ci sono echi qui delle recenti ammissioni di Darren Lehmann di fronte agli errori di selezione della campagna australiana di Ashes 2015, quando i veterani in calo Brad Haddin e Shane Watson sono stati scelti perché questa serie ha sostenuto un tour nel West Indies Test e il lato doveva essere scelto per entrambi. Entrambi parlano di un impegno a elaborare le prestazioni e la vittoria degli ideali aziendali sul buon senso.Lehmann è bloccato fino alla fine della Coppa del Mondo di Ashes e Cricket del 2019, che probabilmente è abbastanza lunga da far crescere i baffi di John Buchanan.

Naturalmente è facile trarre ispirazione dai fallimenti di selezione, e ancora più facile farlo dalla nostra poltrona collettiva, ma Rod Marsh si è fatto un bersaglio facile questa settimana, non scegliendo l’XI più bilanciato dell’Australia, né semplicemente il i migliori giocatori Sportingbet disponibili. Peter Siddle affronta la competizione per il secondo posto di prova contro il Sud Africa. Per saperne di più

Un qualificatore.Poteva a malapena chiamare Glenn Maxwell quando Victoria non lo aveva giocato nel primo round del cricket dello Sheffield Shield (“equilibrio di squadra”, hanno detto, in una strana valutazione del loro più talentuoso battitore), ma Maxwell è sicuramente un migliore e migliore- eseguito batsman di Mitchell Marsh (media di prima classe di 29, due mezzo secoli in 32 innings di prova) e aggiunge di più nel campo. Se si sceglie di battere alle sei, nessuna delle due dovrebbe dipendere principalmente dal proprio bowling.

Il problema più ampio qui è che entrambi, oltre a Moises Henriques, Sportingbet scommesse rimangono in lizza per tutto.Solo una decina di anni fa, i selezionatori di test consideravano i fuoriclasse un lusso che l’Australia non poteva permettersi, anche con il più grande wicketkeeper-batsman del paese.

Peter Nevill è un sacco di cose positive, come ha dimostrato in più di tre ore di battute determinate in questa serie, ma a livello di Test non ha avuto abbastanza opportunità per andare oltre la fase di espulsione in ritardo, e lo fa a un ritmo di sciopero glaciale di 41. Forse è un confronto scortese, ma il suo opposto numero Quinton de Kock va a 71.

Per Nevill e l’Australia, quel tasso di sciopero è una cifra più problematica della sua media, che è difficile da dire di un giocatore che ha mostrato più grinta della maggior parte del massimo ordine.Ma il suo lento progresso nella piega significa che i picchi del tardivo ora dipendono dai tailenders che si applicano, come hanno fatto nel secondo inning, e non si accartocciano in un mucchio, come hanno fatto nel primo. Le due forze in competizione possono tendere a moltiplicare la pressione l’una sull’altra.

Sto divagando. Questa squadra semplicemente non può Sportingbet permettersi un tuttofare, e se i suoi giocatori di bocce di passo saranno allattati per gli Incontri di prova come questi, non dovrebbero comunque fare affidamento su un quinto giocatore. Nathan Lyon si riprenderà ma in questo test è stato espulso da JP Duminy. Se Mitchell Starc non era completamente in forma non avrebbe dovuto giocare.

La frustrazione in corso di questa squadra è l’assenza di uno qualsiasi dei giovani batsman dello Scudo in linea per il sesto slot in battuta, perché rappresentano il futuro.Se Nic Maddinson, Travis Head, Cameron Bancroft e Peter Handscomb si staranno chiedendo cosa stanno facendo di sbagliato, forse potranno rivolgersi al senior counsel di Ferguson, che è un esperto in materia.

Ci sono altri problemi in questa parte. Ferita a parte, Marsh spesso non sembra un vero apripista fino a quando tutto va per la sua strada, o quando David Warner distrae lo sguardo con un altro blitzkrieg di inizio anno all’altra estremità. Su quest’ultimo, idem Australia, i cui battitori Sportingbet bonus erano spesso timidi e confusi contro un attacco Proteas di sottigliezza.

Il fielding, a parte qualche bella cattura del primo giorno, attualmente aspira alla competenza e poco altro.Senza un talento esplosivo come Maxwell che pattuglia l’anello interno e mantenendo i batsmen nervosi, intere sessioni vanno alla deriva, e non si può immaginare un australiano che abbia avuto un runout come quello di Temba Bavuma il quarto giorno. L’ironia è stata che ha strappato Warner, che sembra sempre una minaccia, ma raramente colpisce effettivamente i ceppi.

Forse l’elemento più preoccupante delle recenti performance anemiche dell’Australia negli Stati Uniti è ciò che incombe su l’orizzonte: una serie di Ashes casalinga che potrebbe ben rivaleggiare per il 2010-11 per aver spinto su di noi la realtà sobria che il cricket australiano ha speso troppo a lungo scherzando.