Kevin Durant guida la squadra di basket maschile degli Stati Uniti al terzo oro olimpico

La squadra di pallacanestro maschile degli Stati Uniti ha salvato il meglio per ultimo, chiudendo un torneo olimpico occasionalmente precario con una sconfitta 96-66 senza stress della Serbia per conquistare l’ennesima medaglia d’oro nell’evento finale dei Giochi di Rio.

Kevin Durant ha collezionato 30 punti di gioco – pari al totale ottenuto dalla medaglia d’oro di quattro anni fa a Londra – quando la squadra statunitense ha superato un’apertura senza scrupoli con una soffocante difesa per scappare davanti a una folla vivace di 10.658 a Carioca Arena 1. Gli americani hanno vinto sei degli ultimi sette titoli olimpici nella pallacanestro maschile e 15 su 19 in generale. Più veloce, più in alto, più forte.

La Serbia aveva dato agli americani uno spavento nel turno preliminare, recuperando da un deficit di 23-5 per spingere al limite i favoriti del torneo prima di perdere per tre.Questo ha scatenato una serie di vittorie di due partite che li ha portati al turno di medaglia su un tie-breaker, seguito da vittorie su Croazia e Australia.

Questo ha giocato più come il precedente incontro delle squadre nel 2014 La finale della Coppa del Mondo di basket Fiba dove il Team USA ha vinto uno scoppio della 129-92 a Madrid.

“Hanno il miglior allenatore del mondo”, ha detto il Ct della Serbia Aleksandar Đorđević. “Hanno fatto un ottimo lavoro scouting noi e sapevano tutto ciò che proveniva dalle nostre pistole. Sfortunatamente alcuni dei nostri cannoni non erano così carichi come nel primo gioco. Non abbiamo mosso bene la palla, condividiamo bene la palla. “

La squadra statunitense ha perso 13 dei suoi primi 20 colpi dal suolo e metà degli otto tiri liberi durante un primo quarto che ha visto cinque i cambiamenti.Ma dopo che un tiro libero di Stefan Birčević ha dato ai serbi un vantaggio sul 14-11, il Team USA ha usato un 22-6 run con un Durant steal e un dunk breakaway per estendere un vantaggio di 13 punti, spingendo Đorđević a chiamare il timeout.

C’era ben poco da fare per arginare la marea. La squadra statunitense stava muovendo la palla in modo bello e dominante in ogni sfaccettatura. All’intervallo Durant aveva segnato 24 punti – 18 solo nel secondo quarto – e Cousins ​​aveva già segnato un doppio doppio (11 punti, 12 rimbalzi) e gli Stati Uniti hanno guidato 52-29.

“Noi è iniziato piuttosto bene, ma nel secondo trimestre non sembravamo noi stessi “, ha dichiarato Stefan Markovic. “Quando hai 12 superstar contro di te, non puoi aspettare che attacchino. Devi prima attaccare.

“Se li fai giocare come vogliono, ti uccideranno. Ognuno dei 12 ragazzi può farlo.Non puoi fermare questi giocatori in questo modo. “Facebook Twitter La squadra di pallacanestro maschile USA USA ha battuto la Serbia per rivendicare l’oro

Carmelo Anthony ha aperto il terzo quarto con tre tiri dall’angolo e l’assalto era di nuovo in corso. L’attacco a lunga distanza che aveva alimentato la Serbia nel primo incontro, quando hanno fatto colpi di tre punti da 10 a 25 (40%), si è bloccato male perché erano limitati a 4-de-24 (17%) da oltre il arco. All’inizio del quarto trimestre, il Team USA ha condotto 84-43 e il risultato è stato solo una stretta di mano.

Da quando la Serbia ha condotto il 14-11, la squadra statunitense li ha surclassati 85-52.Quando Anthony è uscito dal gioco a due minuti dalla fine, il New York Knicks in avanti ha condiviso un lungo abbraccio con Durant e Mike Krzyzewski, che si dimettono come allenatore degli Stati Uniti dopo queste Olimpiadi, prima di prendere il suo posto alla fine della panchina. p>

“È stato un momento speciale per me”, ha detto Anthony, il capitano della squadra non ufficiale che è diventato il primo tre volte medaglia d’oro olimpica nella pallacanestro maschile. “So che questa è la fine.Questo è tutto per me. “

Dopo che l’ultimo cicalino suonò e gli Stati Uniti avevano vinto con il margine più alto in una medaglia d’oro da quando l’originale Dream Team ha ridotto a 32 la Croazia a Barcellona, ​​i giocatori si sono fatti da soli Bandiere americane e festeggiate con i numerosi tifosi statunitensi vicino al campo prima di sfilare nel tunnel.

L’ultima iterazione della squadra maschile statunitense non è più una collezione dei migliori giocatori in offerta. La squadra olimpica di quest’anno comprendeva solo una scelta della prima squadra All-NBA (DeAndre Jordan), giù dal set completo che ha fatto il viaggio a Barcellona. Le esplosioni superficiali di quei giorni non sono più la norma.

Ma Dream Team VII è riuscito a evitare l’esito da incubo che sembrava dietro l’angolo dopo un turno preliminare che li ha visti spinti dall’Australia, dalla Serbia e dalla Francia nelle vittorie di 10 punti o meno.La differenza è stata una difesa serrata che ha limitato tutti e tre gli avversari in fase di knockout a meno del 40% delle riprese da terra.

“È una sensazione incredibile”, ha detto Kyrie Irving, che ha seguito il suo primo campionato NBA in Giugno con un oro olimpico. “Siamo venuti insieme al momento giusto. L’abbiamo capito in modo offensivo e difensivo e siamo usciti con l’oro. “

E naturalmente c’era Durant, che ha pedalato l’attacco di pari opportunità della squadra con 19.4 punti a partita, il quinto migliore del torneo.

“Ha passato molti esami con il fatto che ha firmato con il (Golden State) Warriors”, ha dichiarato Jerry Colangelo, managing director di USA Basketball. “Ha avuto un po ‘di pressione e vederlo scappare come ha fatto qui è stato meraviglioso.Penso che aiuterà davvero la sua psiche ad andare avanti. Non potrei essere più felice per lui. “

Anthony, che si unisce a Gennady Volnov e Sergey Belov dell’Unione Sovietica come giocatori di basket solitari per vincere quattro medaglie olimpiche, ha ottenuto il suo primo ritorno nel 2004, quando gli Stati Uniti hanno perso tre volte e sono inciampati in un bronzo che ha portato a una revisione generale del programma sotto Colangelo.

“È davvero difficile capirlo e avere una sensazione a riguardo quando lo attraversi” Egli ha detto. “Non fino a quando non avrai tempo per te stesso, avrai la possibilità di riflettere su questo viaggio a partire dal 2004 fino ad ora. Non penso di poter spiegare come mi sento in questo momento. “

Con Anthony che ha insistito per la sua ultima apparizione con il Team USA, il gioco di domenica ha assunto un tenore di transizione.Ma è fiducioso che la squadra, che sarà allenata dall’allenatore di San Antonio Spurs Gregg Popovich che avanza, è in buone mani.

“Penso di aver dato abbastanza per il basket della squadra USA”, ha detto. “Per quanto mi mancherà, è ora di passare ad alcuni dei ragazzi che erano qui e ad alcuni dei ragazzi più giovani che stanno arrivando, per dare loro l’opportunità di essere parte di qualcosa di grande. “