Il risultato ha predeterminato ciò che gli allenatori hanno nelle loro tasche

Il risultato ha predeterminato ciò che gli allenatori hanno nelle loro tasche.

Gattuso e Allegri hanno avuto più che da misurare. Anche con una lunga lista di feriti in “Juventus” – una solida panchina per le partite interne. E gli ospiti, naturalmente, diranno che la questione non è per niente nella quantità. Il punto è nella capacità di usare.

“Milan” ha perso perché Allegri e più a lungo, e usa meglio.

“La Juventus” ha giocato per molto tempo e quasi ipotecato bessboynoy programma: richiami palla dell’avversario, obiettivo pristuknul di nascosto e si sedette alla tutela a due strati. E tutto è andato come un orologio, se non la mentalità emergente in rosso e nero rinoceronte ostinazione.

Ho sempre creduto che la squadra stia diventando un allenatore. Nel gioco del “Milan” si nota Gattuso – vecchio combattente della scuola, che spinge la squadra richiedente dal giudice. I giocatori non hanno ancora strappato il perfezionismo empirico di Reno (trattare con se stesso, non con l’arbitro), ma almeno imparato a combattere sul campo. Difficile, intransigente, sempre completamente disposto – “Milan” ha fatto molto più di quanto consentito ai padroni di casa.

Gli ospiti rapidamente fuori da sotto la pressione, compresi correttamente triangolo Calabria – Suso – Cassie e costretto perso prematuramente disattivare la “Juve”. Turintsy spietatamente fustigato passaggi e sembrava fuoritermine trono del re, non abituati alla lotta reale contro pretendenti avidi.

“Juventus” e “Milan” hanno misurato i banchi. Allegri è più lungo di Photo: Juventus, Tuttosport

Parte di questo è la colpevolezza di Allegri: Schema 3-5-2 senza centripe, che sa come passare, si è rivelata inefficace. Dopo aver lasciato funzione prima trasmissione Bonucci esegue periodicamente Chiellini (carriera ha avuto questa esperienza), ma concepire un attacco da Bek sinistra posizioni scomode e anche pericoloso.

Lo schema con tre centrali suggerisce di partire dal centro con la partenza sul fianco. “La Juventus” si è abituata a correre a destra, ma oggi c’era Lichtsteiner con il 50% di rapporti precisi. Lo ha aiutato con Khedira – per due sono diventati i peggiori giocatori della metà. Il tedesco, sorpreso dalla lentezza e dal matrimonio, ha di nuovo sollevato domande sul suo bisogno e in tempo ha risposto con uno spettacolo finale di 10 minuti.