I contribuenti possono contribuire a pagare per il ballpark da 1 miliardo di dollari dei Rangers – ma almeno otterranno AC

Gli elettori della città che ospita i Ranger si recano alle urne martedì per decidere se finanziare un nuovo stadio della Major League Baseball che sostituirà una struttura popolare che ha appena due decenni.

L’elezione solleva la questione di quanto una squadra valga veramente per la sua comunità, e se, pochi giorni dopo che il 102enne Wrigley Field si è immerso nelle World Series, gli stadi stanno diventando quasi eliminabili come i loro diritti di denominazione aziendale .

Il Globe Life Park, allora noto come Ballpark in Arlington, è stato aperto nel 1994 per meno di $ 200 milioni quando un certo George W. Bush era il socio accomandante del club. I contribuenti locali erano agganciati per la maggior parte del costo.Come ha sottolineato The Ringer, Bush lo ha definito un “monumento al baseball” e all’epoca il presidente della squadra ha dichiarato che sarebbe stato costruito “per 100 anni”. Non può durare 30. In questi giorni la squadra sta enfatizzando ciò che manca: aria condizionata, un tetto retrattile e folle di capacità. I Rangers vogliono trasferirsi in uno stadio nuovo, più piccolo, dall’altra parte della strada entro il 2021, anche se restano otto anni in palcoscenico per giocare a Globe Life.

Il costo del progetto è stimato in $ 1 miliardo.Gli elettori devono decidere se Arlington contribuirà con 500 milioni di dollari attraverso le tasse di vendita, hotel e noleggio auto (un modello utilizzato per l’attuale campo da baseball e la casa adiacente dei Dallas Cowboys) con il team responsabile di eventuali eccedenze di costo.

il calore e l’umidità possono essere indubbiamente opprimenti, e la presenza media dei Rangers quest’anno di 33.461 è stata di circa 15.000 al di sotto della capacità, anche se la squadra è stata la vincente della West League americana. Ma il parco sembra ancora elegante ed è uno dei luoghi visivamente più attraenti di MLB sia dentro che fuori, con un design che evoca il fascino dei vecchi tempi e tocchi texani come giganti longhorn in pietra sulla facciata.I Cowboys giocano solo a mezzo miglio di distanza allo stadio AT & amp; T; Arlington ha finanziato circa un quarto del costo di $ 1,2 miliardi di quella arena.

“La durata di conservazione percepita degli stadi si sta accorciando sempre più. In passato, se avevi uno stadio che non aveva almeno 30 o 40 anni, dovevi essere pazzo per proporne uno nuovo. Ma ora tutti i tipi di team lo stanno proponendo “, ha detto Neil deMause, coautore di un libro sugli stadi finanziati con fondi pubblici, Field of Schemes.” Improvvisamente l’idea di ciò che è considerato obsoleto è stata riformulata “, ha detto. “E ‘davvero solo a che punto hai la faccia tosta di pretenderne una nuova?”

Andy Prior, media portal per la campagna Save Our Stadium, si aspetta un risultato vicino martedì.Il mese scorso un sondaggio WFAA / Fort Worth Star-Telegram ha rilevato che gli intervistati sono stati suddivisi equamente, con il 42% e il 42% contro. Solo in Texas: 70 milioni di dollari su uno stadio di calcio delle scuole superiori sono mai giustificati? Per saperne di più

“Sono un fan dei Rangers di terza generazione e quando ho sentito [i piani] sui notiziari all’inizio di maggio, all’inizio di giugno, ero davvero sbalordito”, ha detto. “Abbiamo avuto i Texas Rangers qui ad Arlington per 45 anni, è sempre stato giocato all’aperto, non c’è assolutamente nulla di sbagliato nell’attuale campo di baseball, è uno dei migliori nei campionati più importanti.”

The il culto del nuovo stadio non è limitato al baseball. Il Georgia Dome ha ospitato due volte il Super Bowl da quando è stato aperto nel 1992.Ma l’anno prossimo è programmato per essere ridotto in macerie, il sito destinato ad essere un parcheggio per Mercedes-Benz Stadium, la nuova sede della franchigia NFL di Atlanta Falcons.

In generale in questi giorni, ha detto DeMause , “Penso che ci sia un po ‘più di consapevolezza e un po’ più di opposizione pubblica solo perché alcune delle richieste stanno diventando così scandalose perché il tempo è così breve.Penso che il fatto che il voto di Arlington dovrebbe essere vicino è significativo perché questa è una città che ha votato prima senza problemi per i sussidi dello stadio ed è una campagna in cui i Rangers e gli avvocati dello stadio stanno superando incredibilmente gli avversari. “

Cambiando le aspettative dei fan, la crescita dei posti a sedere di lusso e il successo del nuovo retro Oriole Park a Camden Yards nei primi anni ’90 hanno contribuito a ispirare un boom dell’edilizia. Solo 10 ballpark attuali sono più vecchi dei Rangers ‘. Dei 30 principali stadi della lega, la metà è stata costruita in questo millennio se includiamo SunTrust Park, i nuovi scavi di Atlanta Braves del 2017. Lasceranno Turner Field dopo soli 20 anni, anche per una sede più piccola.

“Sono felice che abbiano un nuovo campo da baseball?Bene, se li rende più grandi, migliori e più competitivi, certo. Ma sono rimasto sbalordito quando ho saputo che un accordo era stato tagliato abbastanza velocemente e dietro le quinte per costruire un campo da baseball ad Arlington, anni e anni prima della fine dell’accordo attuale “, ha detto Michael Cramer, presidente dei Rangers dal 2002- 04.

“La struttura è buona, le linee di visualizzazione sono buone, c’è molto spazio per concessioni e luoghi per vendere merci, molte suite. Aveva tutte le caratteristiche che non avresti mai trovato nella vecchia razza di palloncini “, ha detto. “Dire che lo stanno facendo per essere competitivi perché fa caldo in Texas?Aspetta un attimo, non sapevano che faceva caldo in Texas nel 1993? “

Cramer comprende la disperazione di Arlington per assicurarsi che il club rimanga in città e crede che sarà in grado di assorbirne i costi. “Se fossi un elettore voterei per questo”, ha detto.

Il sindaco di Arlington, Jeff Williams, sta guidando la campagna per un “sì” di voto l’8 novembre. Sostiene che il piano non richiede nuove tasse; i detrattori chiamano questa affermazione fuorviante, dal momento che le tasse che sarebbero cessate continuerebbero invece.

Il problema non sono solo i livelli di tolleranza al sudore dei fan, ma il timore che un “no” incoraggi la squadra a lasciare soffiare per l’economia locale e il prestigio della città.Williams ha detto al Texas Tribune che se i Rangers andranno altrove, Arlington perderà $ 77 milioni di impatto economico annuale e 2,5 milioni di visitatori all’anno.

In un’area metropolitana di circa sette milioni di persone su un’area di circa 9.000 miglia quadrate – più grandi dello stato del New Jersey – non mancano spazi o comuni ambiziosi. I Rangers e Dallas hanno flirtato con la possibilità di unirsi ai quartieri NHL e NBA della città, anche se senza alcuna indicazione la relazione potrebbe diventare seria.

Ma Arlington, un posto funzionale di 390.000 persone tra Dallas e Fort Worth , manca di appeal turistico oltre le sue squadre sportive e un parco di divertimenti. È comprensibile che la città sia così ansiosa di tenere una squadra che ha ospitato dal 1972, e anche che molti abitanti del posto esiterebbero dal costo.Secondo i dati del censimento del 2014, il 17% dei residenti vive in povertà, il 25% non ha un’assicurazione sanitaria e il reddito familiare medio è di $ 53.055.

I critici sostengono che la città dovrebbe avere priorità più urgenti rispetto a sovvenzionare un’attività sportiva privata in comproprietà di un miliardario. “Non è che Dallas avesse un accordo sul tavolo e Arlington doveva venire a eguagliarlo”, ha detto DeMause. “Tutti i proprietari dei Rangers dovevano davvero fare un accenno a, beh, Dallas è seduto proprio lì – e la risposta di Arlington fu: ‘beh, che ne dici di mezzo miliardo di dollari, suona bene?’ Abbiamo visto questa volta e ancora una volta dove le città fanno offerte enormi solo sulla base della vaga minaccia di “la squadra potrebbe andare da qualche altra parte”.

Questa tattica non è affatto unica per lo Stato di Lone Star.Come riportato dalla Repubblica dell’Arizona, gli Arizona Diamondbacks hanno recentemente minacciato di lasciare Chase Field – aperto nel 1998 nel centro di Phoenix e climatizzato – in una feroce disputa tra la squadra e la sua contea su chi dovrebbe pagare per le riparazioni proiettate per costare $ 187 milioni oltre 12 anni.

Non sono solo gli stadi a costare una fortuna: quella somma è di $ 19 milioni in meno rispetto ai Diamondbacks che hanno accettato di pagare il lanciatore di stelle Zack Greinke da sei anni quando lo hanno firmato lo scorso dicembre.